Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1721/1098.12138 
GIFAC 2009;23(4):319-324





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


Esperienze di farmacia territoriale in tema di farmacovigilanza. Formazione ed informazione: l'incremento delle ADRS nell'ASL SA/2

Sergio Esposito, Rita Di Giacomo

RIASSUNTO: La sorveglianza delle reazioni avverse è uno strumento fondamentale per la definizione del profilo di tollerabilità di un farmaco nelle sue reali condizioni di impiego e in un numero sufficientemente elevato di pazienti. Inoltre consente di rilevare potenziali segnali di allarme relativi all’uso dei farmaci. Il tasso di segnalazione registrato negli ultimi anni in Italia è molto basso e pone la nostra nazione al di sotto del gold standard di 30 segnalazioni/100.000 abitanti definito dall'OMS.

Materiali e metodi. Allo scopo di stimolare la segnalazione di ADR, l’ASL SA/2 ha organizzato iniziative di formazione e informazione quali incontri divulgativi presso scuole, campagne per la popolazione e corsi di aggiornamento/approfondimento per medici e farmacisti.

Risultati. Nell’anno 2008, si è osservato un aumento del 55% delle ADRs pervenute, con un complessivo tasso di segnalazione superiore alla media regionale. In particolare è aumentato il numero e la qualità delle segnalazioni provenienti dai MMG, a riprova dell’intensa attività di formazione effettuata.

Conclusioni. I risultati ottenuti confermano che sensibilizzare la popolazione verso l’uso più consapevole dei farmaci e stimolare gli operatori sanitari alla rilevazione delle sospette reazioni avverse da farmaci, determinano un incremento delle segnalazioni. Benché tale percorso non è esaustivo si ritiene che rappresenti un primo ed importante step di attività nel settore della farmacovigilanza.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |