Area Abbonati
LoginPassword
DOI 10.1721/1089.11973 
GIFAC 2011;25(4):502-509





Per visualizzare il testo completo effettuare l'accesso


Analisi delle prescrizioni di farmaci antiepilettici nelle donne in età fertile in una ASL campione

Paola Cargnino, Alessandra Berti, Elisa Cinconze, Roberta Di Turi

RIASSUNTO: I farmaci antiepilettici sono teratogeni. Scopo del lavoro è esaminare il profilo prescrittivo nelle donne in età fertile. Materiale e Metodi. Sono state esaminate le prescrizioni effettuate, nell’arco di un anno, alle donne con età compresa tra 16 e 45 anni di una ASL campione.

Risultati. Due donne su 100 hanno ricevuto almeno un prescrizione nell’arco di 12 mesi. L’Acido valproico è il farmaco in assoluto più prescritto sia da solo che in combinazione. Circa il 30% delle donne riceve una politerapia.

Conclusioni. I risultati evidenziano delle criticità sui trattamenti antiepilettici prescritti alle donne in età fertile e suggeriscono l'opportunità di una maggiore sensibilizzazione al problema con interventi specifici ma anche studi più approfonditi.

Il Pensiero Scientifico Editore
Riproduzione e diritti riservati  |