Area Abbonati
LoginPassword

Norme editoriali

 

Norme per la pubblicazione

I lavori devono essere inediti; il GIFC non accetta articoli contenenti dati originali presentati in qualunque altra pubblicazione. L’autore deve allegare all’articolo firmato, una dichiarazione in cui attesta che il materiale presentato non è mai stato pubblicato e che non è in esame per la pubblicazione presso nessun altro giornale. L’autore deve essere in possesso di una copia originale del proprio lavoro. Il GIFC sottopone i lavori proposti all’esame di referees, esperti di riferimento per i vari settori, così da assicurare ai lettori la qualità delle pubblicazioni. È facoltà del CURE richiedere copia del parere espresso dal Comitato Etico competente o copia dell'autorizzazione della Direzione Sanitaria nel caso in cui nel lavoro siano riportati dati estrapolati dalle cartelle cliniche, anche se in forma aggregata ed anonima. L’accettazione, la richiesta di revisione, o la non accettazione saranno notificate e motivate per iscritto all’autore od al primo firmatario.

Informazioni tecniche

Gli articoli vanno inviati al Comitato Unico di Redazione per e-mail a scrivi@farmaciaclinica.it. Il materiale deve essere presentato in formato Word (file .doc), a doppia spaziatura, con ampi margini e con corretta numerazione dei fogli. Gli articoli scientifici, sia in italiano sia in inglese, dovranno essere composti secondo la seguente struttura:

  • titolo (in italiano e in inglese), due riassunti (in italiano e in inglese),
  • parole-chiave (in italiano e in inglese, da tre a cinque),
  • introduzione,
  • materiali e metodi,
  • risultati,
  • discussione,
  • conclusioni,
  • riferimenti bibliografici,
  • appendici (se ve ne sono).

Riportare su due fogli distinti:
- foglio 1: titolo dell’articolo (in italiano e in inglese), i due riassunti e le parole-chiave (italiano/inglese), ;
- foglio 2: oltre al titolo, i nomi degli autori, la loro qualifica, l’indirizzo della struttura presso la quale è stato svolto il lavoro ed il telefono e l’indirizzo e-mail del referente per le eventuali comunicazioni da parte della Redazione.

Tutte le tabelle e le figure devono essere rappresentate su fogli singoli e avere un breve titolo descrittivo tale da renderle comprensibili indipendentemente dal testo; l’approssimativa posizione di ogni figura deve essere indicata ai margini del testo; le tabelle saranno numerate con i numeri romani e le figure con numeri arabi.

Tutte le grandezze di misura devono essere riportate secondo unità del S.I. (Sistema Internazionale), seguite nel testo dalle unità tradizionali tra parentesi; i farmaci dovranno essere riportati secondo la Denominazione Comune Internazionale; abbreviazioni ben conosciute possono essere usate senza definizione, mentre qualsivoglia altra abbreviazione deve essere definita nella prima citazione. Nel caso in cui l’articolo venga accettato per la pubblicazione, gli autori sono invitati a fornire copia della versione finale via e-mail (scrivi@farmaciaclinica.it). Specifiche indicazioni a riguardo saranno fornite dalla Redazione con apposita comunicazione.

Riferimenti bibliografici

La bibliografia deve essere numerata nell’ordine di apparizione nel testo e presentata secondo quanto stabilito dall’International Committee of Medical Journal Editors.
Le citazioni bibliografiche devono essere strettamente pertinenti e riferirsi a tutti e solo agli autori citati nel testo.
Le referenze devono essere conformi allo stile dell’Index Medicus; si riportano un esempio di citazione per un articolo, un libro ed un capitolo di libro:
1. Thompson RL, Cabezulo I, Wensel RP. Epidemiology of nosocomial infection caused by methicillin-resistant staphylococcus aureus. Ann Intern Med 1982; 97: 309-17.
2. Greenblatt DJ, Schader RI. Benzodiazepines in clinical practice. New York: Raven Press, 1974.
3. Scheife RT, Levy M, Greenblatt DJ, eds. Drug effects in hospitalized patients. New York: John Wiley and Sons, 1976: 227-64.

Responsabilità

La direzione del GIFC e il Comitato Unico di Redazione non si assumono alcuna responsabilità del contenuto dei lavori. Quanto espresso nei lavori è di esclusiva responsabilità dell’autore, così come l’accuratezza delle citazioni.